Due Diligence

L’attività è volta ad analizzare e verificare in maniera approfondita la congruenza e l’adeguatezza di un progetto, di un impianto o di una struttura societaria ai precipui requisiti amministrativi, procedurali, legali e tecnico-progettuali prescritti dalla normativa di settore, al fine di valutare la sostenibilità tecnico-finanziaria dell’iniziativa per la quale vi sia interesse di acquisizione o di investimento.

L’attività multidisciplinare di una due diligence per un impianto a fonti rinnovabili ha le seguenti finalità:

- Verifica del complesso delle attività propedeutiche all’ottenimento del provvedimento autorizzativo (normativa di riferimento, istanze presentate presso gli organi amministrativi, autorizzazioni, nulla osta, convenzioni, concessioni e stato della connessione alla rete elettrica)

- Verifica degli aspetti tecnici e di conformità alla normativa di settore, con particolare riferimento alla definizione del layout d’impianto, alla viabilità di accesso al sito, alla tecnologia di progetto, ai vincoli ambientali e paesaggistici, alla connessione alla rete elettrica e all’interazione con altri progetti realizzati su aree limitrofe

- Controllo, gestione e revisione dei contratti in essere con i proprietari dei suoli interessati dalle opere, con i fornitori, etc.

- Rielaborazione dei dati di input utilizzati come base per il progetto: dati anemometrici (impianti eolici), caratteristiche del sito ed irraggiamento (impianti fotovoltaici)

- Verifica della potenza elettrica installabile e della produzione energetica attesa, al netto degli effetti topografici e delle interferenze aerodinamiche degli aerogeneratori e delle perdite tecniche generali, con una probabilità di eccedenza del 50%, 75% e del 90% (P50, P75 e P90)

- Revisione del business-plan e ricalcolo degli indici finanziari

- Verifica della completezza della documentazione tecnico-amministrativa

- Individuazione di eventuali criticità rinvenibili nel progetto